Tag Archives: arte

Albero – Erbario & volumetrie di cielo

          Apri gli occhi al cielo, che vedi?   Nuvole ondeggiano, io ondeggio, mi muovo, fluttuo. Dormo o son sveglio … VIAGGIO   Semplice movimento tra acqua e nuvole, tra gli abissi dell’immensità del CIELO.   Nuoto, volando in uno spazio immenso tra una stella e...
Read more

Il 2014 Gennaio

          L’ Anno si apre con un viaggio importante: l’Erbario è ora in viaggio.   The new year begins with an important journey: my Herbarium is travelling. Si muove, dormendo nell’imballo, e va da una parte all’altra del mondo. Ora per lui si invertono le stagioni...
Read more

Rigenera continuamente

          Genera l’Arte, maturando le vie della ricerca. Rigenera continuamente. Prolifica è l’Arte, parte, ritorna, ritrova e ricresce. L’Arte cavalca sull’onda fluttuante tra gli astri del cielo e ci indica, come se fosse un seme, la via che conduce ai suoi ricchi e succosi frutti. Arte...
Read more

La trasformazione

           Cervo sempre  pronto, sempre attento stai. Il tuo verso è un canto, un suono antico e profondo che esprime quella tua saggezza che i popoli antichi a te attribuivano.   Al suono del tuo Mugghio anche il grande albero, piacevolmentde danza con te e dinnanzi al...
Read more

Performance Istallazioine-REmarcheBLE DAY #TAU Urbisaglia 04 Agosto

            “SENZA TEMPO” Performance Istallazione di Elisa Latini e Federico Brocani UN CARONTE CONTEMPORANEO RACCONTA: “ci si pongono domande forse vorremmo darci troppe risposte alcune risposte non rispondono, ma domandano se si può.  Propizio è imprendere qualche cosa.   Propizio è attraversare la grande acqua. Opportuno lavorare e sfruttare...
Read more

Wangari Maathai

          Riporto in questo articolo le frasi di donna veramente speciale. La Prima donna di colore a ricevere il Nobel per la pace nel 2004. La sua vita… interamente dedicata agli alberi. Elisa Latini “Un albero spinge le radici nel profondo del terreno e tuttavia svetta alto...
Read more

L’uomo che piantava alberi (J.Giono)

Il pastore fece uscire il suo gregge e lo portò al pascolo. Prima di uscire, bagnò in un secchio d’acqua il sacco in cui aveva messo le ghiande… M’invitò ad accompagnarlo se non avevo di meglio. Andava a duecento metri da lì, più a monte. Arrivato dove desiderava, cominciò a...
Read more